© all rights reserved CALLIGRAPHIE | #CalligraphieArte #ContemporaryArtbooks

follow us → 

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Google+ - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Instagram - Black Circle

Edel #4 paesaggi / landscapes

October 12, 2015

Paesaggi/Landscapes è il titolo del nuovo numero della rivista EDEL, in uscita in questi giorni.

Il numero raccoglie contributi di esperti in diversi settori, dall’arte alla scienza, dalla poesia alla filosofia, con l'intenzione di mettere a fuoco la mutazione avvenuta, soprattutto nel corso dell’ultimo secolo, nella nostra percezione del paesaggio.


Per questo motivo abbiamo avvertito la necessità di affiancare alla parola "paesaggio", che tradizionalmente sta a indicare un ritaglio di territorio di suggestivo impatto naturale, il termine "landscape" (“terra modellata”), che traduce meglio la complessità degli aspetti che lo compongono. Aspetti che non si limitano soltanto alle sue caratteristiche fisiche ma che contemplano anche quelle antropiche, biologiche, culturali, sensoriali, derivate dall’interazione tra l’attività umana e l’ambiente.

 

 

Il fatto particolare è che questa interazione, ancor prima di verificarsi in concreto, con azioni di counturing dello spazio dirette a determinare una sua trasformazione effettiva, è sempre presente. Perché ogni superficie, anche nel singolo, breve istante in cui viene toccata dal nostro sguardo, risulta superficie incisa: l’idea di un luogo o di una parte di mondo scissa dall’uomo, intatta e incontaminata, è una pura e semplice chimera.

Come scriveva Fernando Pessoa, “È in noi che i paesaggi hanno paesaggio”.

 

Ad agire da sotterraneo filo conduttore dei diversi interventi sta proprio questo avvertimento della presenza di una stretta relazione tra soggetto e territorio, tra i segni peculiari di un luogo e lo sguardo di chi quel luogo lo abita e lo attraversa.

Con l'esito che il paesaggio diviene a poco a poco metafora della nostra stessa esistenza – spazio dove si installano le nostre memorie e dove si aprono nuove prospettive – locus amoenus o scenario perturbante in cui i nostri sensi e gli affetti si esaltano.

 

 

 

 

La rivista sarà presentata in anteprima sabato 31 ottobre alle 18 negli spazi del Museo di Scienze Naturali di Cesena (FC).

 

EDEL

semestrale di pratica cristallina

#4 | ottobre 2015

PAESAGGI / LANDSCAPES

 

contributi di

Roberta Bertozzi  Pablo Georgieff Sandro Pascucci  Massimo Pulini

Stefano Mazzotti Salvatore Ritrovato Daniele Torcellini

 

l'opera manifesto di questo numero è stata realizzata dall'artista Paolo Buzzi

(nelle immagini alcuni particolari del manifesto)

 

Questo numero nasce in collaborazione con

BIENNALE DEL DISEGNO DI RIMINI

2° edizione | aprile - luglio 2016

Tags:

Please reload